L'Associazione Il Casolare

In tale contesto di estrema criticità si trova ad operare Il Casolare, Associazione di volontariato accreditata come Agenzia Casa dalla Regione Toscana, ai sensi della LRT 13/2015. Le “Agenzie Sociali per la Casa” sono agenzie sociali per l’alloggio, che nascono quali strumento che pubbliche amministrazioni o organismi del terzo settore abitativo, anche in collaborazione tra loro, predispongono per aumentare l’offerta abitativa rivolta alle fasce deboli della popolazione italiana e straniera. Tali agenzie operano in stretta sinergia con i Comuni del territorio regionale che restano quali EELL di riferimento per lo sviluppo delle politiche socio-abitative.

L’Associazione è stata costituita in data 27.03.1996 su impulso della locale Caritas Diocesana con il seguente scopo sociale:

  • Attuazione di iniziative umanitarie ed assistenziali a favore di famiglie o persone che nel territorio della Provincia di Prato , siano essi cittadini italiani o cittadini stranieri, essendo prive di mezzi adeguati, si trovino nella necessità di reperire soluzioni abitative di carattere definitivo o temporaneo. (Art. 3 dello statuto)

Gli interventi vengono fatti in favore di nuclei familiari o persone che per i redditi inadeguati e/o assenze di garanzie, non riescono ad ottenere dal “mercato” unità immobiliari in locazione diretta e soddisfare il bisogno primario della casa. Il Casolare acquisisce sul mercato unità immobiliari in locazione da cedere in sub-locazione a nuclei familiari o singole persone alle stesse condizioni con le quali sono state reperite.

Il progetto prevede concessioni di sostegni economici in conto canoni di sub-locazione ad alcune famiglie già inserite in alloggi ceduti in sub-affitto, permettendo agli stessi continuità nella permanenza in tali immobili, evitando potenziali procedure di sfratto attivabili in presenza di situazioni di grave morosità. Il sostegno economico è un elemento decisivo per evitare gli sfratti per morosità, eventi che mettono in crisi la struttura e la stabilità familiare, già provata dalla precarietà o carenza lavorativa. L’assegnazione dei contributi viene valutata dal direttivo dell’Associazione che tiene conto che il sostegno economico va alla famiglia considerata nucleo fondamentale della società e quindi di riflesso ad una maggiore serenità sociale anche nei confronti di minori, quando presenti. Le risorse economiche per gli interventi sono recepite dalla partecipazione ai Bandi della locale Fondazione Bancaria, oltre che da accordi di coprogettazione col Comune di Prato, ai sensi degli artt. 55 e 56 del d.lgs. n. 117/2017.

Questo ultimo aspetto, legato ai principi della sussidiarietà, sanciti tra l'altro dagli artt. 2,3,4,9,18 e 118, comma 4 della Costituzione, si è rafforzato nel corso degli anni, portando ad una collaborazione continua col Comune di Prato.

Il Casolare, infatti, sin dalla sua fondazione ha stabilito forti legami con il Comune di Prato :

  • In data 24/09/1996 è stato sottoscritto un disciplinare di accordo per l’attività di intermediazione fra i proprietari immobiliari e gli assistiti del servizio di assistenza alloggiativa del settore 23°;

  • In data 29/05/2008 è stata costituita una associazione temporanea di scopo con il Comune di Prato per partecipare in qualità di partner della Amministrazione Comunale al bando del Ministero della Solidarietà Sociale di cui al decreto 12/09/2007 pubblicato sulla G.U. N. 216 del 17/09/2007. A seguito di tale bando la Regione Toscana partecipò con il bando “Abitare il mondo” del quale fu la capofila.

  • In data 1/12/07 fu stipulata Convenzione con il Comune di Prato per normare l’accesso di nominativi segnalati dalla stessa Amministrazione che si trovano in emergenza alloggiativa, sulla base dei principi contenuti nel patto territoriale per il contrasto dell’emarginazione e per l’inclusione sociale del territorio pratese. La convenzione si riferiva inoltre alla gestione ed all'accompagnamento dei 32 nuclei assegnatari degli appartamenti di via Traversa il Crocifisso, destinati all'emergenza alloggiativa grazie ai fondi del progetto “Un tetto per ricominciare” della Regione Toscana.

  • In data 8/1/19 è stato stipulato con il Comune di Prato, in base alla L.R. 3/2/15 N.

    • 13 un protocollo d’intesa e il relativo regolamento di accesso quale Agenzia Casa.

    • In data 6/2/19 ha ottenuto il riconoscimento della Regione Toscana quale Agenzia Casa con Decreto Dirigenziale.

     

    Il tentativo di arginare le necessità in emergenze alloggiative nell’attuale contesto sociale della città di Prato – che nel 2018 ha avuto richieste di sfratto per n. 1210 e sfratti eseguiti per n. 271 - ha trovato con la collaborazione con i Servizi Sociale del Comune di Prato, una parte della soluzione al problema casa.

    Infatti dei complessivi 86 nuclei familiari accolti nelle unità immobiliari sub-affittate da Il Casolare ben 44, che includono oltre 200 persone, appartengono a soggetti assistiti in emergenza alloggiativa dai Servizi Sociali del Comune di Prato. Gli altri 42 immobili sono gestiti direttamente dall’Associazione .

    L’onere di questi 42 appartamenti è particolarmente gravoso per l’Associazione; infatti questa tipologia di contratti è la più coerente con lo Statuto dell’Associazione, poiché investe la cosiddetta fascia grigia che non ha aiuti pubblici, ma che è ad alto rischio di insolvenza. Tuttavia con un piccolo aiuto temporaneo è possibile mantenere la famiglia senza farla precipitare nel baratro della povertà.

    L ’Associazione è particolarmente impegnata nel compito di accompagnamento abitativo delle famiglie, al fine di ottenere una riduzione del disagio sociale, con forme di mediazione culturale che consentano un accesso non conflittuale al territorio e alla casa; per dare qualità a questa azione siamo in collegamento con i Servizi Sociale del Comune ed i Centri di Ascolto della Caritas.

    Nei quasi 25 anni di attività l’Associazione ha stipulato 418 contratti di affitto sovvenendo alla necessità abitative da altrettante famiglie.

    La struttura organizzativa dell’Associazione è così composta:

    • N. 21 soci

    • N. 1 collaboratore

    • N. 8 volontari

    Di seguito sono indicati i servizi che vengono erogati dall’Associazione:

    • Consulenza a tutti coloro che si rivolgono al nostro ufficio per la ricerca di alloggi

    • Redazione dei contratti di affitto e sub-affitto

    • Registrazione dei contratti presso l’Agenzia delle Entrate

    • Stipula polizze Assicurative

    • Gestione rapporti con gli Amministratori dei Condomini

    • Accompagnamento delle famiglie sub-affittuarie

    • Stipula contratti per fornitura utenza

    • Verifica periodica degli appartamenti sub- affittati

    • Rapporti con Servizi Sociali del Comune per le situazioni di famiglie in emergenza alloggiativa

    • Assistenza inquilini per interventi di manutenzione

    • Riscossione quote di compartecipazione per gli inquilini in emergenza alloggiativa e sollecito morosi

    • Rendicontazione mensile all’Amministrazione comunale per le spese della Emergenza Alloggiativa

    • Servizio portierato presso 32 alloggi di proprietà comunale.

    L’attività della Associazione operando con contratti di locazione normati dalla L. 431/98 di durata pluriennale ha una progettualità di tipo “continuativo” per cui negli anni:

    • 2017 ha stipulato n. 8 nuovi contratti

    • 2018 ha stipulato n. 2 nuovi contratti

    • 2019 ha stipulato n. 12 nuovi contratti

Finalità e attività dell'Associazione


Email

Articoli correlati

Affitti più alti. 

Poche case pubbliche.

I numeri del disagio.